Inside Out 2

0
72
Google search engine

Oh mio Dio! Sono l’Ansia. Dove posso mettere le mie cose?
(Ansia ~ Maya Hawke)

Sequel del celebre film d`animazione della Pixar Inside Out (2015) non delude le aspettative create dalla prima pellicola, ma anzi riesce anche a superarle in alcuni aspetti, offrendo una narrazione più ricca e attraente. La sceneggiatura anche questa volta è ben costruita, bilanciando momenti di leggerezza con riflessioni più profonde.
Il coinvolgimento è ancora più alto e cresce al pari della qualità e dinamicità delle scene animate che catturano l’attenzione senza dare tregua.
La Pixar continua a stupire con la sua abilità nel creare mondi visivamente accattivanti e personaggi espressivi.
In questo nuovo capitolo si continua a esplorare il mondo interiore di Riley in balia di un torrente di nuove emozioni che emergono con il sopraggiungere della pubertà.
La transizione di Riley dall`infanzia all`adolescenza rappresenta il tema centrale. La trama esplora come le emozioni evolvono e come Riley impara a gestire situazioni sempre più complesse. Questo tema è trattato con delicatezza e realismo, mostrando che la crescita personale è un processo continuo e difficile spesso, ma anche pieno di opportunità per la scoperta di sé.
La rappresentazione del Quartier Generale della mente di Riley è dunque ulteriormente sviluppata, con nuove sezioni che riflettono i cambiamenti e le sfide dell`adolescenza.
L`introduzione di Ansia, Invidia, Vergogna e Noia offre infatti una rappresentazione più completa delle dinamiche interne che tutti noi affrontiamo durante l`adolescenza.
Ho apprezzato particolarmente il modo in cui il la storia ha mostrato che tutte le emozioni sono essenziali, anche quelle che potremmo considerare negative, e hanno un ruolo significativo nel nostro sviluppo.
L`Ansia, in questo contesto, diventa un personaggio chiave che rappresenta le preoccupazioni, le insicurezze e le paure tipiche di questa fase della vita. E mi piace proprio come viene rappresentata questa Ansia, spesso sottovalutata o stigmatizzata, ma comunque una componente naturale e inevitabile della crescita, specialmente in un periodo complesso come l`adolescenza.
L`Ansia è rappresentata sia come una guida che come un ostacolo. Da un lato, essa spinge Riley a essere cauta e a riflettere sulle sue decisioni, proteggendola da potenziali pericoli. Dall`altro, può diventare paralizzante, impedendo a Riley di vivere esperienze nuove e di prendere rischi necessari per la sua crescita. Questo dualismo è rappresentato in modo equilibrato e realistico, mostrando che l`Ansia, sebbene fastidiosa, ha anche una funzione protettiva.
L`Ansia interagisce in modo contradditorio con le altre emozioni come la Gioia, la Tristezza e la Rabbia, creando un quadro complesso delle dinamiche interne di Riley. Questa interazione è cruciale perché mostra come le emozioni non operano in isolamento, ma influenzano reciprocamente i pensieri e i comportamenti. L’Ansia, ad esempio, può intensificare la Tristezza o la Rabbia, ma può anche essere mitigata dalla Gioia o dal Coraggio.
Mentre il primo prodotto si concentrava sull`accettazione della Tristezza, questo mostra come emozioni come l`Invidia e la Vergogna, sebbene scomode, siano parte integrante della nostra esperienza e possano insegnarci molto su noi stessi e sulle nostre relazioni.
Questo messaggio di accettazione e comprensione di sé è molto potente e necessario, soprattutto in un`epoca in cui la salute mentale è un tema sempre più centrale.
Come nel primo film, anche qui viene mantenuto un perfetto equilibrio tra umorismo e serietà. I momenti comici sono ben posizionati e non sminuiscono mai i momenti più intensi e riflessivi. Questo equilibrio rende il il prodotto piacevole per spettatori di tutte le età.
È una pellicola che consiglio vivamente, non solo per la sua qualità tecnica e narrativa, ma anche per il suo valore educativo e il suo messaggio di fondo.

Inside Out 2

Regia: Kelsey Mann

Voci: Amy Poehler, Maya Hawke, Kensington Tallman, Liza Lapira, Tony Hale, Lewis Black, Phyllis Smith, Ayo Edebiri, Lilimar, Grace Lu, Sumayyah Nuriddin-Green, Adèle Exarchopoulos, Diane Lane, Kyle MacLachlan, Paul Walter Hauser, Yvette Nicole Brown, Ron Funches, James Austin Johnson, Yong Yea, Steve Purcell, Dave Goelz, Kirk R. Thatcher, Frank Oz, Paula Pell, June Squibb, Pete Docter, Paula Poundstone, John Ratzenberger, Sarayu Blue, Flea, Bobby Moynihan, Kendall Coyne Schofield, Carlos Alazraqui

Voci Italiane: Pilar Fogliati, Deva Cassel, Marta Filippi, Federico Cesari, Sara Ciocca, Stash

Durata: 96 minuti

Uscita: 19 giugno 2024

Versione Inglese

Google search engine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here